Log in

Racconti (98)

Una splendida giornata alla foresta del teso

adelaide''Il 4 agosto scorso abbiamo trascorso una splendida giornata alla foresta del teso. Una splendida occasione per me per poter conoscere tutti quanti o comunque alcuni di loro visto che sono entrata a far parte da pochi mesi di questo gruppo in cui tutti quanti siamo uniti dalla medesima passione per la corsa , ossia ci divertiamo a correre!!! Ritrovo alle 9 alla foresta e partenza con destinazione rifugio del montanaro e a seguire Poggio del malandrino... Panorama mozzafiato!! Guidati da Andrea Degli Innocenti... Rientrati alla casetta pulledrari  abbiamo trascorso un po' di tempo in totale relax!!
Un grazie di cuore a tutti per la splendida giornata e la simpatica compagnia!!!''Grazie ancora x la pazienza...
 Adelaide Turchi

RICORDANDO IL PIC-NIC DELLA “SILVANO FEDI” ALLA FORESTA DEL TESO

Foresta teso

 

Eccoci qua ! Tornati dalla domenica passata insieme goliardicamente alla Foresta del Teso.

Ci siamo ossigenati i polmoni, con l'aria fresca della montagna e l'anima, che

chiede una ricarica di buon umore, visto il grigio quotidiano che ci circonda.

Non posso elencare le sensazioni che ognuno di noi partecipanti ha provato perché sono

personali, ma posso dire che è stata un “fuori porta” piacevole, carino e pieno di vitalità.

Abbiamo scoperto cose della montagna svelate dal nostro amico Andrea Degl'Innocenti

che ,con pazienza, ci ha guidato nel percorso e seguito come bambini discoli a una gita!

Ci ha aiutato nell'apprendimento delle varie erbe e bacche commestibili e altre molto somiglianti ma ...tossiche!

Ci ha indicato i vari sentieri e crinali, conducendoci fino sul Passo dei Malandrini: che

visuale!! Personalmente mi sono sentita Heidi sulle montagne del nonno!!! Troppo bello!

Siamo stati insieme nella fatica della salita e visto il traguardo raggiunto con quel panorama

spettacolare ci siamo guardati l'un l'altro contenti di essere arrivati fin lì insieme!

Quando siamo tornati alla Casetta Puledrari, ci siamo accampati e abbiamo dato il via alle

mandibole affamate tra i vari risi e farri in insalata, cotolette, frittate, affettati, poponi e cocomeri

e non sono mancati dolcetti e caffè!

E' stato il cosiddetto “riposo del guerriero”!! Avevamo fame dopo la camminata di circa tre

ore e mezzo! Così abbiamo pasteggiato tutti insieme con altri amici che ci avevano aspettato

con i bambini nel prato della Casetta Puledrari.

E' stato un ritrovo per chiacchierare, sorridere e anche giocare a carte insieme. Insomma siamo ritornati divertiti da questa giornata diversa in compagnia!

Dato la riuscita non è escluso che non si possa ripetere in altra occasione, altre volte!

Domenica siamo stati più di una ventina e si sono aggiunte altre persone nel pomeriggio,

la prossima chissà, l'importante è che ci sia allegria e non può mancare in un gruppo di amici

come siamo.

Allora alla prossima invitiamo anche tutti gli altri a partecipare perché più siamo e più

le esperienze aumentano di intensità! Grazie a tutti quelli che sono venuti per la bella giornata

trascorsa insieme. Un saluto caro a tutti

Silvia Forlani

 

La Pistoia-Abetone, una macchina perfetta!

tn JAC 4369Carissimi amici,

Salve! Abbiamo cavalcato anche quest'anno la ventata di sfida ed entusiasmo che ci porta la PISTOIA-ABETONE. Abbiamo superato questa prova annuale con la nostra amicizia e collaborazione. E' andata bene : abbiamo sentito vari commenti positivi che segnalano come la nostra ospitalità e la nostra disponibilità venga ricordata piacevolmente dagli atleti che partecipano alla gara.

La nuova location per ospitare la consegna dei pettorali e dei pacchi gara è stata la cornice che mancava alla nostra manifestazione e il prossimo anno potremo organizzarci ancora di più e sfruttare al meglio tutte le sue capacità ricettive.

Ho visto quasi tutte le fasi di montaggio e smontaggio stand e posso dirvi che oltre i volontari che ci sono alla ricezione e alla ospitalità degli sportivi, ci sono dietro tutti quelli che fino a tarda serata sono a montare e smontare gli allestimenti, trasportare i rifornimenti, a posizionare transenne e cartelli. Bisogna dirci e dire GRAZIE! A tutti per essere stati così........VOLONTARI !

Grazie per: avere fatto e consegnato pacchi gara, cucinato, telefonato e organizzato, trasportato, preparato iscrizioni e pettorali, seguito servizi online e accoglienza atleti, atteso con i massaggi gli sportivi, aver seguito i loro zaini , i loro rientri, la percorrenza della loro strada con i loro cari all'arrivo.

GRAZIE ! Per come tutti vi siete e ci siamo prodigati affinché tutto andasse per il meglio!

Tutto si è messo in moto come un “meccanismo” che ormai sembra rodato, ma che tutti gli anni va aggiustato a seconda delle parti che lo compongono: grazie a tutti voi che formate questo grande mosaico! E un grazie al neo papà e al piccolo Gabriele che non ha saputo resistere al fascino della Pistoia – Abetone e che è nato proprio la notte del 30 Giugno!

Ora che tutto è andato bene e abbiamo superato l'evento ci sentiamo sereni e soddisfatti ricordando le serate passate insieme in allegria, lavorando fianco a fianco, a volte spronati dalla mole di cose che c'erano da fare. Viene da sorridere a pensare a queste sensazioni di amicizia e fraternità.

La Pistoia Abetone è una sfida anche per noi che l'organizziamo , che la viviamo nel prepararla e

nell'assistere gli atleti e il loro arrivo .

Adesso che è tutto passato sembra già aspettarci per il prossimo anno con le sue sensazioni:

amicizia , umanità e collaborazione. Allora arrivederci a chi è venuto quest'anno e ben arrivato

a chi vorrà aggregarsi e aiutarci in questa impresa appassionante!!!!

Ciao e buona corsa a tutti

Silvia Forlani  

Ecco il vero "Super Mario"

Riboni MarioQuesta notizia merita spazio anche sul nostro sito...imparate gente!

MARIO RIBONI, 5.50 NEL PESO, MIGLIOR PRESTAZIONE MONDIALE M100

Milano, 15/16 giugno (e.b.) - È stato il primo italiano a prendere parte a una competizione sportiva a 100 anni compiuti, inaugurando così una nuova categoria tricolore dei Master: la M100 (riservata appunto a chi ha compiuto i 100 anni). Lui è "SuperMario" Riboni, nato a Milano il 13 giugno 1913, dietro le spalle una lunga carriera agonistica che l'ha visto in pedana anche con Adolfo Consolini, oltre a una vita intensa con tanto di partecipazione alla terribile Campagna di Russia. Tesserato oggi per l'Olimpia Amatori Rimini, grazie a una speciale deroga concessagli dal Comitato Regionale Lombardia, domenica 16 giugno ha potuto partecipare alla fase regionale dei Campionati Italiani di Società Master su pista al "suo" campo Giurati, luogo che per decenni l'ha visto protagonista dei lanci, con ben 30 titoli italiani e 6 mondiali "in sacoccia". Sostenuto da Carmelo Rado, baldo giovincello di "sole" 80 primavere suo compagno di colori in quel di Rimini, si è subito ripreso da una scivolata al primo tentativo e al secondo lancio ha mandato il suo peso da 3kg ben 5.50 metri più avanti, nuova miglior prestazione mondiale M100 (precedente limite mondiale 5.11, 2008, Takashi Shimokawara, giapponese classe 1906, quindi all'epoca 102enne; precedente europeo M100 2.84, 2009, Alfred Proksch, austriaco classe 1908, allora 101 anni). A Riboni, subito dopo la gara, è stato anche consegnato da Claudio Gallo, a nome dell’Assessorato allo Sport, il premio “La rosa camuna” della Regione Lombardia. A proposito di Carmelo Rado, invece, ricordiamo che è stato un ottimo atleta, settimo nel disco ai Giochi di Roma 1960 e adesso titolare delle migliori prestazioni mondiali M70 e M75, nonché colui che segnalò alla Fidal, agli inizi degli anni '70, un certo Marcello Fiasconaro... Ero all'Arena quando, nel 1973, quel ragazzone arrivato da poche decine di mesi dal Sudafrica corse gli 800 metri in 1:43.7, ancora oggi record italiano e allora primato mondiale della distanza... E c'ero anche domenica al Giuriati. L'atletica italiana è nei miei occhi e nel mio cuore.Per tutte le altre informazioni sui tricolori CdS Master su pista-fase regionale, v. il sito http://www.fidal-lombardia.it/

La 100 di Pierluigi e Samuel

GIGI-041Ci siamo prefissati un traguardo e l'abbiamo raggiunto. Pur essendo alla prima esperienza su una 100 km abbiamo portato a termine una corsa (per noi un'impresa) senza grossi patemi d'animo e quelle sofferenze che ha detta di tanti ci dovevano comportare grosse difficoltà. Siamo arrivati a Faenza dopo mesi di preparazione consigliata da Andreas Mammoli la quale è risultata profiqua. La competizione è molto affascinante e suggestiva correndo di notte con le varie difficoltà (fame, sete, freddo, vesciche e sonno) ma le abbiamo superate anche con lo spirito di gruppo dei vari atleti incontrati durante la gara.

Auguri alla..."Fedi" ... di Silvia Forlani

dolci fediCari amici atleti,

cominciamo l'anno 2013 dopo aver passato le feste Natalizie e di fine anno.
Volevo portarvi per questo un passo indietro per poter parlare degli ultimi due eventi del mese di dicembre : la festa degli auguri (del 16 Dicembre) e la “1° Gara alle Ville Sbertoli” (30 Dicembre).
Infatti con le feste trascorse dopo non si è raccontato come sia andata bene e come sia stata
carina la cena aperitivo che si è svolta al Circolo di Spazzavento il 16 dicembre scorso.
Il  gruppo culinario si è organizzato in modo che alcune persone portassero i dolci e altre le preparazioni salate: per poter organizzare al meglio abbiamo chiesto aiuto ad altre atlete della Fedi,
Così alla produzione del solito gruppo di cuoche si sono affiancate le torte con frutti esotici di Petronilla con la nipotina, le torte di Rosa , Daniela e altre ancora che si sono rese disponibili per questa occasione e per altre future.
Ci siamo ritrovati in più di 150 persone e l'atmosfera è stata davvero calda e amichevole; si è
notata un'aria di amicizia e voglia di stare insieme e la festa è trascorsa in allegria fino verso le 22
e ognuno di noi è uscito da questa occasione di incontro veramente con un piacevole ricordo.
L'altro evento è di carattere più sportivo oltre che sociale ed è stato quello del 30 Dicembre, per la
“1° Gara dalla Ville Sbertoli” organizzata dalla ASD La Giostra, dalla Associazione 9Cento e con la collaborazione della nostra società.
Come è stato riportato da altri podisti che sono intervenuti (è bello sapere da altre voci come sia andato tutto bene), la gara è stata una bella manifestazione di solidarietà sia da parte degli sportivi che hanno prestato il servizio per il percorso, le iscrizioni e l'accoglienza al Campo Scuola, sia da parte degli atleti che sono intervenuti così numerosi nonostante altre gare competitive nella zona e nonostante i premi rappresentativi in quanto gara per dare un aiuto alle popolazioni emiliane; infatti il ricavato è stato devoluto al comune di Crevalcore, colpito dal terremoto dell'Emilia.
Il tempo sereno e inizialmente freddo ha contribuito a rendere la gara piacevole nel percorso, scoprendo luoghi belli  e quasi sconosciuti a molti e l'affluenza alla gara è stata davvero al di là delle aspettative.
Volevo ricordare questi due momenti di incontro che abbiamo avuto con la partecipazione alle attività della Silvano Fedi perché sono stati momenti importanti per la nostra Società dal punto di vista umano che ci fanno sentire più vicini e motivati a fare parte di questo grande gruppo e progettare  nuove iniziative per il 2013. Invito quindi chiunque abbia voglia di aiutare e darci consigli e accorgimenti di inviarci mail e partecipare attivamente con noi.

Saluti a tutti e buona corsa!
Silvia Forlani

Sottoscrivi questo feed RSS

Il Tempo

-1°C

Pistoia

Clear

Humidity: 57%

Wind: 9.66 km/h

  • 03 Jan 2019 8°C -2°C
  • 04 Jan 2019 6°C -3°C