Log in

LA NOSTRA 1° CAPRAIA WILD TRAIL 2012

  • Scritto da David e Manuela
  • Pubblicato in Trail & co.

È  stata  veramente  una  gran  bella  gara  quella  della  prima  edizione  del  Capraia  Wild Trail, svoltasi domenica 1° aprile. Solo un centinaio, per il numero chiuso, i partecipanti a questa corsa di 21 km con circa 800 D+, alla  quale  noi  abbiamo  partecipato,  in rappresentanza della Silvano Fedi, insieme ad Elisabetta che è stata per noi non solo un  ottima  compagna  di  squadra  ma  anche una  simpatica  e  spassosa  compagna  di viaggio. Grazie per la tua compagnia! È  stato  un  trail  veramente  “Wild”,  molto tecnico  e  da  percorrere  con  estrema  attenzione,  come  più  volte  ribadito  dagli organizzatori Cristina e Simone, al breefing pre-gara, svoltosi sabato sera. Dopo  l’appello  ed  il  controllo  della riserva  idrica  obbligatoria per la mancanza  di  ristori  lungo  il  percorso, alle  9.00  siamo  partiti  dal  porto,  per raggiungere il paese, e per poi dirigersi verso sud, verso punta dello Zenobito. I  sentieri  sono  spesso  molto  stretti, sassosi  e  ricoperti  dalla  bassa vegetazione mediterranea.  Sicuramente  indispensabili  le  scarpe  da  Trail.  Dobbiamo  fare  quindi  molta  attenzione per  non  rischiare  di  cadere,  l’unico  modo  per  godere  il  paesaggio  è  rallentare  o fermarsi. Intorno al 10° km abbiamo affrontato la salita più dura che conduce fino al “Semaforo”, punto più alto del percorso. Il panorama è splendido e premia le nostre fatiche. Stanchi ma felici di essere lì.  Da qui il percorso diventa più vario, con saliscendi continui e una vecchia strada romana  che  ci  conduce  fino  allo Stagnone,  l’unico  lago  di  acqua  dolce dell’arcipelago toscano.

Si riprende a salire faticosamente verso il  monte  Le  Penne.  Le  gambe cominciano  ad  essere  veramente affaticate, perlomeno le nostre (David e Manuela);  sicuramente  Elisabetta  stava molto  meglio  di  noi,  vista  la  sua  ottima prestazione. Finalmente  iniziamo  a  scendere  verso  il porto,  passando  dall’ex  colonia  penale che, avevamo visitato il sabato, con una gita  preparata  per  gli  atleti  ed accompagnatori  dagli  organizzatori stessi. La  discesa  è  stata  per  David  il  cosiddetto  “colpo  di grazia”…..crampi alle cosce!

Nonostante  la  stanchezza,  arrivare  al  traguardo,  è stata veramente una festa. Il clima era molto allegro e accogliente. Ci è piaciuto molto  il  fatto  che  sia  Cris  sia  Simone  abbiano aspettato e salutato ogni singolo atleta che tagliava il traguardo. Li  ringraziamo  molto  per  la  loro  completa disponibilità, simpatia e professionalità.  Questa gara è stata unica e molto particolare non solo per il percorso ed il paesaggio ma  anche  per  la    splendida  esperienza  umana  che  la logistica  della  gara  ci  ha  fatto vivere.  La  convivenza  “forzata” sull’isola  ci  ha  fatto  conoscere tante nuove persone simpatiche e divertenti. Tra queste anche il comico/trailer Giovanni  Storti  (del  trio  Aldo, Giovanni  e  Giacomo)  con  cui Manuela ed Elisabetta hanno fatto anche la foto ricordo, prima della partenza.  Giovanni  è  veramente una persona simpatica e anche molto disponibile e paziente visto che ha fatto le foto con tutti i concorrenti e accompagnatori sempre con il sorriso sulle labbra. Una gara sicuramente da ripetere e consigliare a chi come noi ama correre a contatto con la natura.

Un grazie a tutta l’isola che ci ha accolto con gioia ed entusiasmo.

Di  seguito  alcune  foto  del  percorso  e  del  podio  femminile  con  Elisabetta  2°  assoluta donne…bravissima!

 Percorso e altimetria – 21 km e 800 mt D+

 Al prossimo anno ………………………………… 

 

p.s.=in allegato trovate il testo originale con le foto. Grazie a David, Manuela ed Elisabetta per il bellissimo racconto !!!!

Officina Fattori 1    LogoD    noleggio-sedoni-logo.jpg    Tuci elettrodomestici CambiLuigiEdilizia 614x209